lunedì 18 maggio 2020

Anniversario della strage di Capaci


Il Comitato Provinciale dell’ANPI di Ancona aderisce all'iniziativa del gruppo di Agende Rosse di Ancona e provincia in occasione dell’anniversario della strage di Capaci
Per tutti noi è indispensabile tenere viva la memoria del sacrificio del magistrato antimafia Giovanni Falcone, insieme alla moglie Francesca Morvillo e ai tre uomini della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo.
Il sacrificio di vite che si è consumato il 23 maggio 1992 non deve essere stato vano. Il nostro pensiero va anche ai sopravvissuti di quel terribile attentato: gli agenti Paolo Capuzza, Angelo Corbo, Gaspare Cervello e l’autista giudiziario Giuseppe Costanza».
Per l’Anpi il rispetto dei principi fondamentali della Costituzione della Repubblica Italiana è il più importante strumento di lotta contro la mafia, che ci vede ogni giorno impegnati al vostro fianco.  


sabato 16 maggio 2020

SOLIDARIETA’ AI GIORNALISTI ANSA


SOLIDARIETA’ AI GIORNALISTI ANSA
Il Comitato Provinciale dell’Anpi di Ancona esprime solidarietà e vicinanza ai giornalisti dell’ANSA che in queste ore stanno scioperando contro il piano di riorganizzazione della loro azienda, che prevede pesanti tagli alle redazioni e ai collaboratori per poter raggiungere il pareggio di bilancio.
Il lavoro e la libertà di stampa sono tutelati dalla Costituzione Italiana, proprio per questo è indispensabile il serio lavoro svolto dai giornalisti nella lotta alle “fake news” ed in particolare il lavoro svolto negli ultimi difficili giorni garantendo un’ampia informazione durante l’emergenza “corona virus”.
L’ANPI della Provincia di Ancona si unisce all’appello al Governo e al Parlamento per intervenire nella trattativa e garantire al nostro Paese    una fonte di notizie imparziale e indipendente.

Anpi Comitato Provinciale Ancona
16-05-2020

domenica 26 aprile 2020

Soddisfazione per lo svolgimento delle Celebrazioni del 25 Aprile


COMUNICATO STAMPA

Il Comitato Provinciale Anpi di Ancona esprime grande soddisfazione per lo svolgimento delle Celebrazioni del 25 Aprile nella nostra provincia, nonostante le restrizioni imposte dalla lotta al Corona virus.
Ringraziamo il Prefetto di Ancona, e tutti i Sindaci che hanno consentito lo svolgimento della deposizione delle corone coinvolgendo come di consueto la nostra associazione. 
Stigmatizziamo, invece, il comportamento di quei pochi Sindaci che hanno preferito non essere presenti o addirittura, non deporre nemmeno un fiore in omaggio ai Partigiani e a tutti i caduti per la Liberazione del nostro Paese.
Fortunatamente in ogni Comune della provincia di Ancona, e di tutta Italia, sono stati tantissimi i cittadini e le cittadine che con grande senso di unità del Pase, e guardando al futuro con speranza hanno intonato “Bella ciao” da finestre, balconi e terrazzi pensando e ringraziando alle Partigiane e i ai Partigiani.
L’Anpi guarda al futuro con speranza, coraggio, unità e solidarietà; per la nostra Associazione questo è il momento di progettare il domani sulla strada della Costituzione, perché i principi democratici sono le solide radici da cui ripartire, e nessuno deve essere lasciato solo.
26-04-2020